In ogni trasloco che si possa chiamare tale, non possono di certo mancare le scatole di cartone che sono dei contenitori eccezionali. Sono perfetti per esser caricati con tutto quello che devi portare presso la nuova abitazione, ma devono avere certe caratteristiche e vuoi che siano davvero funzionali allo scopo.

In cartone tripla onda

Tanto per iniziare, le scatole per i traslochi devono essere realizzate in cartone tripla onda. È il materiale più resistente che ci sia. Il cartone sottile è da scartare perché non riesce ad essere performante nel momento in cui devi cambiare casa. In generale, tieni presente che più il cartone è spesso e grosso, meglio è perché conferisce maggiore resistenza per caricare anche gli oggetti più pesanti.

Con coperchio o che si possano chiudere

Uno scatolone per il trasloco deve per forza potersi chiudere altrimenti non è comodo e pratico. Può avere sia un coperchio sia delle parti laterali da alzare una volta pieno e da fissare con il nastro adesivo. Non è mai una buona idea lasciare uno scatolone aperto per poter magari controllare che cosa c’è dentro perchè è un attimo che tutto il contenuto cada per terra. Esistono altri sistemi per esser certo di cosa c’è al suo interno, come un piccolo inventario.

Di misure medie

Sebbene alcuni potrebbero penserebbero che gli scatoloni per il trasloco è bene che siano grandi e ampi, in realtà non è esattamente così. Sceglie piuttosto delle scatole di misure medie e piccole poiché risultano più pratiche e comode. Prendi scatoloni di varie dimensioni e misure affinché tu possa selezionare di volta in volta, quello migliore in base agli oggetti che devi metterci dentro.

Inoltre, se usi scatole troppo grandi, corri il concreto rischio che diventino pesanti e che non trovino il loro spazio all’interno dei furgoni per il trasloco. A proposito di furgoni, sono immancabili per organizzare il tuo cambio casa in tempi rapidi e brevi senza arrivare con l’acqua alla gola. Per info e / o prenotazioni, vai su www.noleggiofurgoneroma.com

Di Editore